EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

IVA per cassa

È stata oggetto di riformulazione la disciplina dell’IVA per cassa di cui all’art. 7 del DL 185/2008 ovvero della possibilità di differire, al momento dell’incasso del corrispettivo, il versamento dell’IVA dovuta sulle operazioni poste in essere nei confronti di soggetti IVA.

  1. In attesa del decreto ministeriale di prossima emanazione con cui saranno definite le modalità applicative, si segnala che:
    il volume d’affari del cedente/prestatore per avere accesso all’agevolazione viene esteso dagli attuali 200 mila euro a 2 milioni di euro;
  2. Resta confermato che l’imposta diventa comunque esigibile, anche se il corrispettivo non è stato incassato, decorso un anno dall’effettuazione dell’operazione, salvo che – anteriormente – il cessionario/committente sia assoggettato a procedure concorsuali.

Per qualsiasi dubbio o domanda inerente la proroga, lo Studio Genise, esperto in materia di Consulenza Tributaria e Fiscale a Milano, è a disposizione con il suo team di Dottori Commercialisti per una consulenza professionale. Contattaci!